Cristo Pensante Passo Rolle

Cristo Pensante


Cristo Pensante

Itinerario per il Cristo Pensante delle Dolomiti sulla vetta Castellazzo (mt.2333) a Passo Rolle

Le seguenti indicazioni sono state parzialmente tratte dal sito del Cristo Pensante

Caratteristiche: itinerario che consente una completa esplorazione di questo monte isolato, contornato da aperti pascoli e con vista sulle Pale di San Martino e  sull’alta valle del Travignolo.

Di interesse naturalistico, storico e panoramico.

Difficoltà: agevole

Tempo totale andata e ritorno: ore 2,45

Dislivello: da Baita Segantini mt. 163

Segnaletica: “Castellazzo – Trekking del Cristo pensante”

TrentinoGift.it

Periodo consigliato: estate – autunno.

Baita Segantini si raggiunge con bus navetta oppure a piedi partendo da Passo Rolle e transitando per Capanna Cervino (tempo da Passo Rolle a Baita Segantini 45 minuti circa).

L’itinerario prende il via presso Baita Segantini (mt. 2170), dopo circa cento metri in direzione della Val Venegia. Dalla strada bianca, si prende sulla sinistra la stradina con la segnaletica “Castellazzo – Trekking del Cristo pensante”, che poco dopo si trasforma in un comodo sentiero che procede in pianura e leggera discesa attraversando ampi pascoli e profondi canaloni, con panorami sulle Pale di San Martino, Val Venegia e Marmolada.

Alla fine della discesa, sotto i ghiaioni parte est del Castellazzo, si prende il sentiero di destra che prosegue dopo un centinaio di metri di salita, di nuovo in pianura e dove si possono vedere nel sottostante avvallamento sulla destra i resti della Grande Guerra. Arrivati al termine del tratto in piano del sentiero, nella parte nord-est del Castellazzo, il sentiero diventa mulattiera ben definita con a tratti numerosi muri a secco. La salita si presenta abbastanza irta nei primi 200 metri per poi salire in  modo meno ripido. Finiti i tornanti la mulattiera diventa di nuovo sentiero e si inerpica in un lungo prato al termine del quale si arriva ad una selletta con una galleria e si incrocia il sentiero che sale lungo i ghiaioni. Da qui si procede a destra passando davanti ad un rudere della guerra che segna la fine della salita. Da qui si può già intravedere il Cristo pensante che si raggiunge dopo circa 200 metri.

Il sentiero appena lasciato prosegue verso sinistra sino a raggiungere la cima vera e propria dove è situata una croce di legno.

Per ritornare in direzione di Capanna Cervino (da qui ben visibile) e del Passo Rolle proseguire per il sentiero che inizialmente conduce verso ovest ma poi gira presto verso sud. In breve tempo si arriverà a Capanna Cervino e da lì si potrà scendere a Passo Rolle con una breve camminata in discesa.

L’itinerario segnato sulla mappa interattiva è il percorso classico che partendo da Passo Rolle e passando per Baita Segantini forma un anello che, dopo la visita al Cristo Pensante, riporta a Capanna Cervino e ridiscende nuovamente a Passo Rolle. È l’itinerario più classico e il più consigliato per raggiungere il Cristo Pensante sulla cima Castellazzo, a 2333mt di quota.

Fotografie: Alfredo Paluselli

Nota importante:

Per la massima sicurezza di chi si reca in montagna si raccomanda un’integrazione informativa tramite libri, mappe topografiche e/o informazioni provenienti da personale qualificato.
Le indicazioni fornite in questo sito sono puramente indicative e calcolate sul tempo di percorrenza di un escursionista medio. Questo sito e i suoi autori non si assumono nessuna responsabilità nel caso di incidenti, errori di percorso o altri disguidi che possano accadere a seguito della consultazione di queste pagine e dei relativi estratti di cartina. 

Qui trovi i libri della zona di Passo Rolle  |   Qui trovi le mappe della zona di Passo Rolle


Commenti Facebook
Riflessi nelle Dolomiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *