Rifugio Mulaz Passo Rolle

Cima e Rifugio Mulaz


Andiamo al Rifugio Mulaz! Una camminata in alta montagna adatta a escursionisti allenati che conduce in straordinari luoghi non troppo frequentati ma davvero magnifici.

L’accesso più classico al Rifugio e alla cima Mulaz si ha dalla Val Venegia. Giunti al Pian della Vezzana, a quota 2.010m circa, in corrispondenza di grossi massi, si stacca il sentiero n. 710.

Si inizia da qui a salire a serpentine sul fianco del Monte Mulaz (il sentiero è dedicato a Quinto Scalet) fino ad arrivare al Passo del Mulaz (2.619 m).

Qui potremo decidere se fermarci subito al Rifugio oppure se rimandare la pausa dopo la discesa dalla vetta. Dal Passo Mulaz e dal Rifugio avremo infatti ancora circa 400 metri di dislivello per raggiungere la cima (che sfiora i 3000 metri).

Dalla cima del Mulaz avremo splendido panorama a 360° su tutto il circondario, Marmolada compresa. Dopo tutta questa fatica sarà un piacere suonare la famosa campana che si trova sulla vetta!

Una volta lasciata la cima del Mulaz ridiscenderemo per la stessa via d’accesso, ritornando quindi al Rifugio Volpi di Misurata al Mulaz, al Passo Mulaz e più basso alla Val Venegia. Una volta raggiunta quest’ultima ci potremo dirigere verso il parcheggio di partenza (cioè probabilmente Passo Rolle o il Pian dei Casoni).

Gruppo: Pale di San Martino catena settentrionale, Sentiero di accesso n. 710
Partenza: Posteggio ex seggiovia Segantini 1.960 m o Pian dei Casoni.
Arrivo: Rifugio Mulaz 2.571 m
Dislivello: in salita circa 800 m
Tempo medio di percorrenza: h 04:00
Cartografia: Tabacco f.022-1:25000 Kompass f.622-1:25000

 

Visualizza la Scheda Rifugio

TrentinoGift.it

Fotografie e testi: Alfredo Paluselli

Nota importante:

Per la massima sicurezza di chi si reca in montagna si raccomanda un’integrazione informativa tramite libri, mappe topografiche e/o informazioni provenienti da personale qualificato.
Le indicazioni fornite in questo sito sono puramente indicative e calcolate sul tempo di percorrenza di un escursionista medio. Questo sito e i suoi autori non si assumono nessuna responsabilità nel caso di incidenti, errori di percorso o altri disguidi che possano accadere a seguito della consultazione di queste pagine e dei relativi estratti di cartina. 

Qui trovi i libri della zona di Passo Rolle  |   Qui trovi le mappe della zona di Passo Rolle


 

Commenti Facebook
Riflessi nelle Dolomiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *