Scarpe trekking

Scarpe da trekking: come scegliere il modello giusto (aggiornato: ottobre 2017)


La scelta delle scarpe da trekking è un momento delicato.

Come in altri ambiti la prima domanda che ci si dovrebbe porre è: «Cosa voglio fare con le scarpe che sto per acquistare?». La risposta più banale potrebbe essere trekking.

Sì, ok.

Ma quale tipo di trekking? Esistono differenti percorsi, con varie difficoltà e diverse superfici. Esistono climi e stagioni diverse, esigenze diverse per peso, sesso, età, velocità di camminata ecc..

Per questi motivi esistono molte tipologie di scarpe trekking.

Ma a volte non è facile orientarsi in un mercato in cui le aziende strillano a gran voce per vendere, ma senza preoccuparsi delle vere esigenze di chi acquista.

In questo articolo cercheremo di far luce su cosa propone il mercato, ma prima analizzeremo le diverse tipologie di scarpe da trekking. Potremmo individuare tre grandi categorie di scarpe da trekking: trail running, alpinismo, avvicinamento.

Ognuna di queste categorie si può poi suddividere a seconda della pesantezza (estiva o invernale) o dell’altezza sulla caviglia (basse, mid, alte). Le scarpe basse permettono più libertà e leggerezza, sono adatte ai percorsi più semplici e anche alle passeggiate su asfalto ma spesso vengono utilizzate anche su percorsi più ardui da chi non teme passi falsi. Le mid proteggono in parte anche la caviglia e i malleoli e sono, come dice il nome, una via di mezzo. Le scarpe trekking alte sono ovviamente più pesanti e ingombranti (dobbiamo riporle nello zaino o nella valigia? Pensiamoci!). Allo stesso tempo offrono una grande protezione della caviglia e sono adatte ai percorsi più impegnativi e anche a camminate su percorsi bagnati o innevati o in condizioni meteo avverse.

Come deve essere fatta una scarpa da trekking?

Vediamo le caratteristiche base di una scarpa da montagna.

Partiamo dalla suola che deve offrire un grip eccezionale, dev’essere ben scolpita e possibilmente prodotta da marche affidabili con esperienza sul mercato: meglio spendere di più ma acquistare un buon prodotto che doverlo cambiare dopo poche uscite.

L’impermeabilità è un’altra caratteristica imprescindibile. Può essere garantita da una membrana traspirante, di solito in GORE-TEX®, posta tra la tomaia e la fodera interna per impedire all’acqua di entrare. Il GORE-TEX® è un materiale sintetico con microscopici fori che impediscono alle gocce d’acqua di entrare ma permettono al sudore di uscire.

Non utilizzate mai una scarpa nuova su percorsi lunghi ma date ai nuovi strumenti di divertimento un periodo di rodaggio, per questo e altri pratici suggerimenti vi rimandiamo alla nostra pagina Consigli per le Escursioni.

Trail Running

Sono le scarpe da running con suole specifiche per i tracciati di montagna, caratterizzate da un peso leggero e massima traspirazione. Come per le scarpe da running, la suola permette di assorbire gli impatti con il terreno sconnesso e garantisce la massima tenuta in discesa. Sono calzature adatte a tutti coloro che praticano la corsa in montagna o desiderano una scarpa per camminare velocemente su percorsi facili.

Trekking Mid

Trekking Alte

Alpinismo

Sono scarpe trekking alte con massima protezione alla caviglia, adatte a percorsi impegnativi ed escursionismo su sentieri che possono presentare roccia, neve o ghiaccio. Confortevoli e protettive, tutti i modelli garantiscono un alto livello di impermeabilità.

Avvicinamento

Sono le calzature utilizzate negli avvicinamenti in falesia, comprese vie ferrate e arrampicate leggere.  Sono dotate di minor flessibilità e di una calzata più precisa, rigida e tecnica. Permettono ottima stabilità anche su piccoli appoggi.

 

Scarpe trekking per bambini

 

Commenti Facebook
Riflessi nelle Dolomiti